Le buone pratiche, ovvero #adessoparlanoloro

In questa pagina diamo spazio ai lavori degli studenti. 

 

se quella foto potesse parlare ….

I bimbi della V A della scuola primaria di Anzola dell’Emilia hanno raccontato la strade del 2 agosto  immaginando che la foto appesa in sala d’aspetto potesse parlare.

Gli studenti dell’Istituto “Crescenzi Pacinotti” raccontano con una APP il dramma della strage del 2 agosto 1980.

Nel video , le fasi della preparazione e il lavoro di gruppo assieme ai docenti. La presentazione del progetto è avvenuta nella sala d’aspetto della stazione di Bologna, alle ore 10:25, l’ora della strage.

Caro diario…

I ragazzi della 3 A della scuola superiore di primo grado Lusvardi di Calderino (Bologna) immaginano l’ultima pagina del diario di alcune persone uccise dall’esplosione della bomba collocata in sala d’aspetto nella stazione di Bologna il 2 agosto 1980.  anno scolastico 2016-2017

Elena, 3 E scuola superiore di primo grado, Granarolo dell’Emilia (Bologna)

anno scolastico 2016-2017

Scuola superiore di primo grado Due Risorgimenti di Calderara di Reno (Bo) anno scolastico 2016-2017

Video realizzato dalla 3 D

Scuola superiore di primo grado Due Risorgimenti di Calderara di Reno (Bo) anno scolastico 2016-2017

Video realizzato dalla 3 B

Piacenza Bologna
una giornata per la memoria
Liceo Gioia di Piacenza, anno scolastico 2016/2017

Quinta C Liceo Carlo Sigonio- Modena anno scolastico 2016/2017

Scuola superiore di primo grado Due Risorgimenti di Calderara di Reno (Bo) anno scolastico 2015-2016

Video “Fermati!” realizzato dalla classe 3C –

Le classi 3^ A, C e D dell’Istituto comprensivo Scuola “Moruzzi”, di Casalecchio di Reno (BO)ha  partecipato al progetto “Educare attraverso i luoghi” (2015-2016)  e hanno creato Voci che raccontano

La classe 3^ H delle scuole Lanfranco di Modena ha  partecipato al progetto “Educare attraverso i luoghi” e ha elaborato alcuni pensieri
Per Marina        Una strage

La classe 3^D dell’Istituto Comprensivo di Alfonsine (RA) ha partecipato al progetto Educare attraverso i luoghi e dopo aver ascoltato la testimonianza di Paolo Lambertini ha elaborato il video Il giorno prima

il giorno prima

 

La quinta B del Sigonio intervista Marina, nell’ambito del progetto “Educare attraverso i luoghi” (Realizzato da Associazione due agosto- Assemblea consigliare Regione Emilia.Romagna)
25 febbraio 2016 Gazzetta di Modena nella pagina di Voci dal branco.

gazzetta

Anche nella nostra classe, come alla stazione di Bologna, da oggi ci sono due orologi, uno che ci dà l’ora e l’altro fermo alle 10,25.
Liceo Sigonio, Modena

foto due orologi

Vita dentro (e fuori) la scuola
“Educare attraverso i luoghi. Bologna e la strage del 2 Agosto 1980”
Leoradio – Il blog del Liceo da Vinci

leobardo

2 Agosto 1980, il tempo negato

di Maria Cristina Frignani (allieva all’accademia di belle arti-Bologna)

“Ho poco tempo. Non ho tempo per capire come sia successo […]. Voglio solo svegliarmi senza che il tempo mi sfugga dalle mani.” (In Time)
85 orologi da polso, uno per ogni vittima, tutti diversi, tutti  sulle 10.25 del 2 Agosto 1980.

orologiweb    orologi1web

 

 

 

LA MEMORIA COME UN TESORO

Progetto di Piantiamolamemoria con il patrocinio del Quartiere Navile e in collaborazione con ANPI e Centro Educazione Storia e Politica (Università di Bologna).che ha coinvolto la scuola primaria Villa Torchi e la scuola superiore di primo grado “Panzini”. As 2014-2015. Questo lavoro ha vinto il primo premio ex-equo al concorso nazionale Tracce di memoria (2016)

Non sapevo e Cosa si ricorda:  file audio realizzati dagli studenti della 3^C della Scuola secondaria di primo grado Panzini

bolognaradio

Il giornalino della scuola – 3° A e 3° B  scuola superiore di primo grado “Panzini  

panzini

 

Disegni della 5^A e 5^B della scuola primaria Villa Torchi (Istituto comprensivo n°4 Bologna) realizzati nell’ambito dell’omonimo progetto di Piantiamolamemoria con il patrocinio del Quartiere Navile e in collaborazione con ANPI e Centro Educazione Storia e Politica (Università di Bologna).

E’ uno dei lavori vincitori del concorso nazionale Tracce di memoria, promosso dalla Rete degli archivi per non dimenticare, premiato all’Archivio di Stato di Roma l’8 maggio 2015. Il 9 maggio una delegazione degli studenti ha partecipato al Senato alla celebrazione del Giorno della memoria delle vittime del terrorismo e delle stragi, alla presenza del Presidente della Repubblica.

2 AGOSTO 1980: NON C’ERO, MA SO

Trasmissione radiofonica realizzata nell’a.s. 2013/2014 dalla 3^AM dell’Itis Belluzzi-Fioravanti di Bologna. Anche questo lavoro è tra i vincitori del concorso nazionale “Tracce di memoria”, premiati al Senato il 9 maggio 2015.

I ragazzi del Belluzzi presentano il loro lavoro a Punto Radio

 

I pensieri dei ragazzi dell’Istituto Venturi di Modena dopo il laboratorio “educare attraverso i luoghi”

a.s. 2014-2015

DISEGNO di Marta per Marina

Un disegno di Marta per Marina, ferita il due agosto 1980

Scuola superiore di primo grado F. Montanari, Mirandola (MO)

Bologna, due agosto 1980

a.s. 2014-2015

mirandola

Bologna 2 agosto 1980 un giorno da raccontare per non dimenticare

 a.s. 2013-2014

mirandol1aB

“MEMORIE SUL BINARIO VIVO”

Video realizzato da ragazze e ragazzi del Centro culturale giovanile Pianoro Factory, premiato a Montecitorio il 9 maggio 2014: questo lavoro ha ricevuto una menzione speciale nel concorso nazionale “Memorie in un flash”

 

Comments are closed